AHC Lakers

  • Schrift vergrößern
  • Standard-Schriftgröße
  • Schriftgröße verkleinern
Home News Vittoria della volontà e del cuore

Vittoria della volontà e del cuore

altDopo 4 sconfitte consecutive e dal 19/11/2016 che le Lakers non vincevano, finalmente ritrovano il sorriso e la vittoria, la prima del 2017. Comunque non è stato facile vincere contro un mai domo Como.
Le Lakers Egna vogliono dimostrare che in questo campionato ci sono ancora e lotteranno fino alla fine per un buon piazzamento. La squadra non arriva da un buon periodo dove le sconfitte hanno lasciato il segno e se quelle con le Eagles sono preventivate quelle in casa con Alleghe e Torino hanno lasciato il segno ,quindi arriva giusta la partita con il Como in casa per riscattarsi e non perdere il treno della classifica e puntare ancora a un buon piazzamento a fine dei gironi prima dei Play-off.
Primo tempo: Le Lakers entrano troppo spensierate e con superficialità mentre il Como avendo una panchina corta sa che deve subito accelerare per prendere il largo e poi contenere. Le Lakers cascano nel tranello invece di essere attente e guardinghe si fanno prendere dalla frenesia e sbagliano non solo i tiri ma anche tanti passaggi e si fanno continuamente sorprendere dalle azioni del Como e solo con falli anche non necessari fermano le ragazze del Como. Fino alla doppia superiorità che vede cosi Il Como poter gestire un Power Play di 5 contro 3 nulla da fare per le Lakers disordinate e incapaci di reagire 0-1 per il Como goal di Greta Nicolai. Sotto shock le Lakers tentano di rialzarsi ma invece di far bel gioco al 13° minuto lasciano andare via Michela Angeloni che non ci pensa due volte e batte per la seconda volta Eugenia Pompanin il portierone delle Lakers. Da dimenticare per le Lakers il restante del tempo dove non riescono a imbastire una manovra degna del loro nome.
Secondo Tempo: Che cosa si sono detti nello spogliatoio le Lakers e il loro allenatore rimane un mistero ma le voci dicono che lo spogliatoio tremava. Uscite dallo spogliatoio hanno cominciato a far tremare il Como. Sembrava il racconto della bella e la bestia quanto brutto il primo tempo delle Lakers quanto bello il secondo. Belle azioni a non finire, sempre pericolose, ma il Goal tardava a venire, sembrava stregata la porta del Como fino a che le giocatrici del Como cominciano a racimolare penalità e sentire il peso della partita sulle gambe e in Power Play al 28° minuto arriva il goal di Lisa Galmetzer con uno slapshot sul angolo basso. Ormai si gioca a una porta le Lakers vogliono pareggiare e chi è determinato e gioca da squadra prima o poi ottiene ciò che vuole e cosi arriva al 33° minuto il pareggio di Alice Gasperini che segna il 2-2 e scaccia l’ansia della rincorsa. Ancora, ancora un tempo per vincere pensano le Lakers Egna.
Terzo Tempo: Un inizio non certo come il secondo tempo per le Lakers che soffrono i primi minuti ma poi ritornano a essere quelle ragazze combattive che sono e si ricordano di essere una squadra e tirano fuori tutto quello che hanno e ci mettono il cuore per riuscire a vincere e al 43° minuto Tanja Larger il capitano suona la carica e insacca il 3-2. La partita si fa interessante con tentativi da una parte il Como di pareggiare (ottime parate di Eugenia Pompanin) e dall’altra le Lakers alla ricerca del goal sicurezza. Al 56 °minuto si rompono gli equilibri con Tanja Larger che porta il risultato sul 4-2 doppietta del capitano che chiude la partita. Non è stato facile per le Lakers vincere ci sono tante cose da rivedere , ma di sicuro sanno che se giocano da squadra e con la grinta del secondo e terzo tempo possono arrivare in alto ma solo loro sono le fautrici del loro destino. Un bravo a Coach Stefano Daprà che ha dato una carica decisiva nel secondo tempo e alla terza linea in attacco delle tre giovani Bonata-Willeit- Perathoner che hanno combattuto tutta la partita come delle Leonesse. La prossima partita per le Lakers a Torino il 4 febbraio.
Go Lakers Go
Lakers Egna- Como 4-2 (0-2 2-0 2-0)
Tiri Totali : Lakers 19 Como 10